Bisognerebbe imparare dal mare a improvvisare e lasciarsi andare e dal cielo a non avere limiti e confini.

Il cielo era così bello che Dio gli fece il mare perché si potesse specchiare.