Le domande non sono mai indiscrete. Lo sono, talvolta, le risposte.

Non ci sono libri morali o immorali. Ci sono libri scritti bene o scritti male.