La donna che non riesce a rendere affascinanti i suoi errori, è solo una femmina.

L’esperienza non ha alcun valore etico: è semplicemente il nome che gli uomini danno ai propri errori.