Lo smartphone non è una posata, quando si è a tavola va posato altrove.

Ogni emozione provata da ciò che si ha dentro al petto merita rispetto.