Ricarichiamo più volte lo smartphone che la mente.

Ridi, perché a sorridere sono bravi anche i falsi e la felicità deve avere un suono, deve poter esplodere.